Tecnologia Direct Drive

Il principio di Trasmissione Diretta o Direct Drive è semplice: Il servomotore elettrico genera l’energia meccanica utile a muovere il carico finale, il resto del contributo è fornito servo-controllo elettronico-digitale.

La genesi delle macchine servo-controllate da azionamenti, CNC e PLC, assegnava a tali apparati la limitata funzione di rendere automatica la sequenza dei movimenti prima eseguiti “a mano” dall’operatore; la precisione e la qualità restava una caratteristica propria della qualità  meccanica della macchina;

La seconda generazione dell’elettronica, ha introdotto funzioni di assistenza e compensazione per superare alcuni limiti o difetti tipici della trasmissione meccanica e geometrica: per esempio la compensazione degli errori di linearità degli assi, dei giochi di inversione .

Con l’avvento dell’elettronica digitale avviene il “sorpasso di prestazioni” vale a dire: i servo-controlli apprendono i limiti della trasmissione meccanica, quindi tentano di sopperire i suoi difetti attraverso funzioni di “feed foward”. Questo tentativo di andar oltre i limiti fisici di un sistema di trasmissione, rende palese un nuovo paradigma:

l’elettronica di servo-controllo è limitata nelle sue prestazioni della presenza di organi meccanici di trasmissione! 

I “Motori lineari” e, per gli assi rotativi, i motori “Torque” risolvono radicalmente il problema perché eliminano la trasmissione meccanica, quindi definiscono una nuova categoria di attuatori di moto servocontrollati a TRASMISSIONE DIRETTA o DIRECT DRIVE .



Tecnologia
Vantaggi della tecnologia Direct Drive rispetto alle soluzioni convenzionali

 

Un sistema Direct Drive con motore “Torque” libera le potenzialità della regolazione elettronica ottenendo un immediato beneficio